Uffici di rappresentanza delle Regioni italiane a Bruxelles

La prima ad aprire fu l’Emilia Romagna nel 1994, l’ultima è stata la Campania nel 2002. Ma la loro reale diffusione si è avuta solo durante gli anni Duemila, dopo che una specifica legge aveva rimosso ogni divieto e la riforma del Titolo V le aveva pienamente legittimate.
Iniziò così il progressivo insediamento delle Regioni italiane a Bruxelles, anche in risposta al nuovo processo partecipativo nelle politiche comunitarie che va sotto il nome di Europa delle Regioni, già tracciato nel Trattato di Maastricht con la creazione del Comitato delle Regioni, ruolo poi ulteriormente ampliato con quello di Lisbona.
Oggi ognuna delle venti Regioni italiane, comprese le due Province Autonome, ha una propria sede di rappresentanza a Bruxelles, come del resto la stragrande maggioranza delle centinaia di altre regioni europee.
Lo scopo? Quello primario è fare da antenna informativa in specie sulle politiche e sui diversi strumenti finanziari dell’UE assecondando talvolta anche le richieste di assistenza tecnica che giungono loro dagli interlocutori locali. Ma per tutte il più strategico rimane quello di creare un filo quanto più diretto e saldo con il complesso ed articolato sistema delle Istituzioni europee per rapportarsi istituzionalmente nella definizione delle politiche europee che le riguardano più da vicino e, in senso più ampio, essere in grado di rappresentare gli interessi complessivi del loro territorio, anche costruendo alleanze regionali nazionali e transnazionali.

Abruzzo http://www.regione.abruzzo.it/content/la-regione-bruxelles

Basilicata http://www.antennabruxellesbasilicata.it/

Calabria http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/

Campania http://bruxelles.regione.campania.it/

Emilia Romagna http://www.regione.emilia-romagna.it/sede-di-bruxelles

Friuli-Venezia Giulia http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/GEN/regione-a-bruxelles/

Lazio http://www.regione.lazio.it

Liguria http://www.regione.liguria.it/argomenti/vivere-e-lavorare-in-liguria/affari-e-fondi-europei/sede-di-bruxelles.html

Lombardia www.bruxelles.regione.lombardia.it

Marche http://delegazionebruxelles.regione.marche.it/

Molise http://www3.regione.molise.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/482
Piemonte http://www.regione.piemonte.it/bruxelles/

Puglia http://www.regione.puglia.it/bruxelles

Sardegna http://www.regione.sardegna.it/sardegnaeuropa/

Sicilia http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/PIR_PresidenzadellaRegione/PIR_UfficioBruxelles
Toscana http://www.regione.toscana.it/europa/la-regione-toscana-a-bruxelles

Provincia autonoma di Trento http://www.alpeuregio.org/

Provincia autonoma di Bolzano http://www.alpeuregio.org/

Umbria http://www.regione.umbria.it/la-regione/umbria-in-europa

Regione Autonoma Valle d’Aosta http://www.regione.vda.it/amministrazione/struttura/infomappa_i.asp?codmap=278

Veneto https://www.regione.veneto.it/web/sede-di-bruxelles

Massimiliano Crosato